MEDIA
Wärtsilä in Italia

I motori Wärtsilä permettono a due rompighiaccio di navigare in condizioni estreme

09 dicembre 2015 at 11:00 E. Europe Standard Time

Due navi rompighiaccio progettate da Aker Artic e attualmente in costruzione presso i cantieri russi di PJSC Vyborg sfideranno i ghiacci dell'Artico grazie ai potenti propulsori Wärtsilä. A commissionare le due super-rompighiaccio è stata la Gazprom Neft, con sede a S. Pietroburgo, in Russia. L'accordo raggiunto tra Wärtsilä e Ruselprom Group è stato firmato lo scorso ottobre.

Le due nuove rompighiaccio sono destinate a navigare nelle acque dell'Artico, a temperature che possono raggiungere i -50° e attraverso ghiacci spessi anche 2 metri. Viste le complesse condizioni operative, l'affidabilità e l'efficienza dei macchinari Wärtsilä hanno giocato un ruolo cruciale nell'aggiudicazione di questa commessa. La capacità dei motori Wärtsilä di garantire prestazioni elevate anche con una temperatura dell'aria di aspirazione così bassa è una caratteristica fondamentale per le navi destinate alla navigazione nell'Artico.

Ciascuna nave sarà equipaggiata con due motori Wärtsilä 32 da 16 cilindri e due da 8 cilindri, più un propulsore Wärtsilä 20 da 6 cilindri. Le consegne presso i cantieri navali cominceranno nell'estate del 2016.

"Ancora una volta, a giocare in favore di Wärtsilä, sono stati il know-how dell'azienda e l'esperienza consolidata nella fornitura di soluzioni altamente performanti per navi rompighiaccio. Queste navi operano in condizioni estreme ed è pertanto d'importanza cruciale che siano equipaggiate con i migliori motori reperibili sul mercato", ha spiegato Johan Hanstén, Area Sales Director, Wärtsilä.

"Wärtsilä gode di una reputazione solida sul mercato russo e siamo quindi orgogliosi che sia nostro partner in questo importante progetto. Ravvisiamo un grande potenziale in questa collaborazione con Wärtsilä, una società di provata esperienza e in grado di fornire soluzioni affidabili e all'avanguardia", ha spiegato Sviridov Maxim, Direttore del Marine Electric Mechanical Dept del Ruselprom Group.

"Nel corso degli anni, abbiamo lavorato con Wärtsilä a diversi progetti e siamo sicuri che saranno in grado di fornirci il supporto tecnico e i macchinari più indicati per equipaggiare queste due rompighiaccio", ha dichiarato Alexander Solovyev, General Director di PJSC Vyborg Shipyard. 

"Il progetto Aker ARC 130 A rappresenta la soluzione tecnologicamente più all'avanguardia in materia di navi rompighiaccio ed è per questo motivo che è stato rivisitato per essere implementato anche sulle imbarcazioni che coprono le rotte artiche. I propulsori Wärtsilä, e tutto l'equipaggiamento per la navigazione nell'Artico, garantiscono sensibili risparmi energetici in condizioni operative molto difficili", ha spiegato Mika Hovilainen, Project Manager di Aker Arctic Technology Inc.

Una volta pronte, nel 2017, le due navi rompighiaccio presteranno servizio a partire da Novy Port, nella Russia settentrionale.

Gazprom Neft è uno dei principali operatori in campo energetico: è la terza più grande compagnia petrolifera in Russia per capacità di raffinazione e la quarta in termini di produzione. Le attività della società spaziano dalla prospezione alla produzione, dalla raffinazione alla vendita di petrolio e derivati.

Novy Port è situata alla foce del fiume Ob, nei territori settentrionali della Russia. L'area offshore include uno dei più vasti giacimenti di petrolio e condensati di gas di tutta la regione. Si stima che le riserve recuperabili superino i 250 milioni di tonnellate di petrolio e condensato e i 320 miliardi di metri cubi per quanto riguarda il gas. Il progetto è condotto da Gazprom Neft Novy Port.

Maggiori informazioni ai seguenti link su wartsila.com:
Il motore Wärtsilä 32
Il motore Wärtsilä 20

Link all’immagine
Didascalia: I propulsori Wärtsilä forniranno soluzioni energetiche efficienti e affidabili per la nuova nave rompighiaccio progettata da Aker Artic.
© 2020 Wärtsilä